Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

La ragazza ha subito una parziale amnesia

Miracolo in Indonesia: ritrova i genitori 7 anni dopo lo tsunami


Miracolo in Indonesia: ritrova i genitori 7 anni dopo lo tsunami
23/12/2011, 11:12

BANDA ACEH (INDONESIA) - E' un vero e proprio miracolo di Natale, quello che è accaduto in Indonesia, nella cittadina di Banda Aceh. La zona, come tutti ricorderanno, venne colpita il 26 dicembre del 2004 da un violento tsunami, che fece migliaia di vittime e dispersi. Tra questi ultimi, c'era Mary Yuranda, di 8 anni, che sparì tra i flutti insieme alla sorella maggiore. I genitori, dopo averla cercata invano, si erano rassegnati. E invece Mary era viva. Trascinata in un villaggio vicino, era finita nelle mani di una donna che la costringeva a chiedere l'elemosina. Dopo 7 anni di una vita di stenti, la ragazza, che oggi ha 15 anni, è riuscita a convincere la donna a lasciarla andare. A quel punto ha fatto l'autostop ed un tassista, impietosito dalla sua storia, l'ha accompagnata a casa. Ma qui è venuto il difficile: la ragazza non ricordava il nome dei genitori, e ha rischiato di essere scacciata perchè per i suoi abiti vecchi e laceri la credevano una mendicante. Per sua fortuna ricordava il nome del nonno. Rintracciato l'anziano, costui ha riconosciuto la nipote da alcune voglie sull'addome e l'ha accompagnata a casa. La gioia dei genitori, nel rivedere la figlia che credevano ormai defunta la si può solo immaginare, più che descrivere. Insomma, il più grande regalo di Natale che si possa desiderare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©