Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Centinaia di minori introdotti ogni giorno nel Paese

Mondiali del Sudafrica, si prepara il turismo sessuale dei minori


Mondiali del Sudafrica, si prepara il turismo sessuale dei minori
22/04/2010, 16:04

JOHANNESBURG (SUDAFRICA) - L'11 giugno prossimo cominceranno i Mondiali di calcio in Sudafrica, ma c'è un'altra gara, molto più turpe, che è già iniziata. Ed è il mercato della pedopornografia, che in Sudafrica è da sempre molto attivo. Infatti già normalmente è uno dei Paesi dove lo sfruttamento sessuale dei minori è tra i più elevati del mondo; ma l'arrivo di 2,7 milioni di spettatori, di cui almeno mezzo milione di turisti, prospetta per i mercanti di persone affari d'oro, ben al di sopra dei 32 miliardi annui, che sono la media annua stimata oggi. Questo anche perchè le leggi contro lo sfruttamento della prostituzione minorile sono molto deboli e le frontiere sono un vero colabrodo, attraverso cui entrano centinaia di minorenni al giorno. E se qualche guardia interviene, è solo per intascare un po' di soldi, dato che il Sudafrica resta ancora un Paese molto povero, dove una manciata di banconote fa miracoli.
Sulla base del ritrovamento dei cadaveri, si è visto che la maggior parte degli sfruttati sono ragazzi e ragazze di una età compresa tra i 14 e i 17 anni, ma stanno aumentando quelli di età inferiore, al di sopra degli 11 anni. Mentre coloro che li comprano hanno un'età abbastanza bassa, tra i 20 e i 40 anni. E il 5% di loro sono pedofili conclamati, mentre il 35% sono "consumatori" abituali di sesso con i minori. Mentre nel 60% dei casi sono clienti occasionali

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©