Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Pronunciato dal Commissario Ue Olli Rehn

Monito della Ue all'Italia: "essenziale stabilità politica"

Il Paese "si concentri sulle riforme economiche"

Monito della Ue all'Italia: 'essenziale stabilità politica'
13/09/2013, 09:53

ROMA   -   Il Paese "ha avuto alcune turbolenze politiche" ma ora "si concentri sulle riforme economiche": per il ritorno alla ripresa infatti "e' essenziale la stabilita' politica". Nuovo monito della Ue all'Italia pronunciato  dal  Commissario Ue agli Affari Economici Olli Rehn,  entrando alla riunione dell'Ecofin. Rehn ha anche ricordato gli ultimi dati sul Pil (che nel II trimestre certificano il -0,3% congiunturale e il -2,1% tendenziale), dati che "non sono buoni per assicurare il ritorno alla ripresa". Per questo obiettivo, ha ricordato, "serve mantenere la stabilità politica. E' un fattore essenziale". Anche il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Djsselbloem, ritiene che "per l'Italia la cosa piu' importante e' la stabilita' politica" Ieri, intanto, la Bce ha visto la ripresa e migliora le stime di crescita dell'area euro. Ma mette in guardia l'Italia sul rischio di non raggiungere l'obiettivo di bilancio di un disavanzo al 2,9% del Pil nel 2013. Secondo l'Eurotower, sono soprattutto Imu e Iva a mettere a repentaglio i nostri conti pubblici. Ad agosto, ricorda la Bce nel bollettino mensile, "il governo ha annunciato, per l'anno in corso, l'abolizione della prima rata dell'imposta sulle abitazioni principali di proprietà.  Il mancato gettito (pari a 2,4 miliardi di euro circa, ossia lo 0,1 per cento del Pil) sarà  compensato mediante un contenimento della spesa e maggiori entrate".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©