Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

1200 osservatori vigilano sulle urne

Montenegro al voto anticipato


Montenegro al voto anticipato
29/03/2009, 15:03

Montenegrini alle urne per votare il governo. Si va verso l’Unione Europea, e le paure dei cittadini riguardano gli effetti della crisi globale.
Nel 2006 si era già votato, ma i partiti politici avevano concordato di tenere una nuova tornata elettorale alla fine del 2009. L’esecutivo ha poi deciso di anticipare il voto, dicendo che il cammino verso l’Ue richiede un governo e un Parlamento nel pieno delle loro funzioni.
I partiti d’opposizione, e diversi analisti, hanno commentato negativamente l’iniziativa. Il governo, secondo i detrattori, punta ad essere rieletto prima che gli effetti della recessione sull’economia del Paese peggiorino.
Circa 49.000 elettori dovranno scegliere 81 deputati tra 16 partiti politici e coalizioni. Le urne sono aperte dalle 8 alle 21 ora locale e i primi risultati sono attesi poco dopo.
Le operazioni di voto sono controllate da 1.200 fra osservatori locali e internazionali.
Secondo i sondaggi, la coalizione guidata dall'attuale premier Milo Djukanovic è in vantaggio con più del 50% dei voti, un consenso sufficiente a governare da sola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©