Dal mondo / America

Commenta Stampa

Premio Oscar nel 2003

Morto di overdose Philip Seymour Hoffman -video



Morto di overdose Philip Seymour Hoffman -video
03/02/2014, 12:39

NEW YORK - Il premio Oscar Philip Seymour Hoffman, 46 anni, è morto per overdose. Hoffman aveva ammesso di avere avuto problemi di droga e l'anno scorso si era fatto ricoverare in riabilitazione per abuso di eroina. A maggio aveva passato dieci giorni in una clinica, poi aveva ringraziato pubblicamente la famiglia e gli amici che l'avevano supportato. Era stato senza toccare nulla per 23 anni prima di avere una ricaduta nel 2012.

"Siamo devastati dalla scomparsa del nostro amato Phil... E' una perdita tragica, inaspettata", le parole della famiglia dell'attore. Hoffman lascia la compagna Mimi O'Donnell e i loro tre figli, Alexander, nato a marzo 2003, Tallulah, una bimba di otto anni, e Willa, di sei.

Hoffman era tra i più grandi del cinema: un Oscar vinto per 'Capote', migliore attore nel 2005, ma di nomination ne aveva avute tre come miglior attore non protagonista.

Su Twitter i saluti sono centinaia. da John Hurt, con lui in 'Owning Mahowny' (2003), all'attore di 'Frozen', Josh Gad: "Ho il cuore spezzato, e la mente. Il mio idolo è scomparso e sono così confuso e triste RIP". "Abbiamo perso uno dei più grandi oggi", scrive Aaron Paul, (Jesse di 'Breaking Bad'). "Philip Seymour Hoffman RIP amico mio. Ci mancherai sempre e per sempre". Steve Martin si dice "shocked", così come Whoopi Goldberg, mentre Ricky Gervais dice: "RIP Philip Seymour Hoffman. Uno dei più grandi attore di questa generazione e un uomo dolce, buffo, e modesto".

Non solo attori, ma anche politici impgnati a comunicare il proprio pensiero su questa triste vicenda.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©