Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Aveva 87 anni ed era malato da tempo

Morto Helmut Kohl, artefice della caduta del Muro


Morto Helmut Kohl, artefice della caduta del Muro
16/06/2017, 18:00

LUDWIGSHAFEN (GERMANIA) - Helmut Kohl, cancelliere della Germania tra il primo ottobre 1982 e il 27 ottobre 1998, è morto nella sua casa di Ludwigshafen, in Germania. Aveva 87 anni ed era malato da tempo. Dal 2008, dopo un ictus e una caduta, non era più uscito di casa. 

E' stato uno degli artefici sia della caduta del Muro di Berlino che della riunificazione tra le due Germanie. E' stato considerato uno dei più grandi leader del mondo della fine del secolo, ricevendo apprezzamenti unanimi in patria e all'estero. La sua carriera politica finì quando emerse una vicenda (mai completamente chiarita) di donazioni poco chiare alla Cdu, di cui Kohl era segretario. Vennero trovati 300 milioni di marchi tedeschi depositati in Svizzera, parte dei quali erano soldi di una tangente per l'acquisto di una società della Germania Est da parte di una società francese. Alla fine Kohl si dimise da tutte le sue cariche e nel 2000 abbandonò la politica. Qualche anno dopo si venne a sapere che l'ex cancelliere aveva avuto 300 mila marchi da Leo Kirch, magnate della televisione che era stato favorito nella sua attività dalle leggi varate nel settore proprio da Kohl. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©