Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Testimone degli orrori

Morto Vann Nath, sopravvissuto al lager khmer in Cambogia

Salvato grazie alla pittura durante il regime

Morto Vann Nath, sopravvissuto al lager khmer in Cambogia
05/09/2011, 18:09

BANGKOK - Era da tempo malato, Vann Nath, sopravvissuto al carcere-lager di Tuol Sleng durante il regime del Khmerrossi.
E'morto oggi il testimone degli orrori di Pol Pot a Phnom Penh, a dieci giorni dell'arresto cardiaco che lo aveva ridotto in coma.
Vann Nath era un pittore di manifesti per il cinema, si era salvato durante gli anni in cui è stato prigioniero del lager, grazie alla pittura.
Dipingeva bene e poteva tornare utile per la propaganda commissionatagli dal regime. I dipinti sono esposti all'interno del centro di detenzione diventato museo sugli orrori dei Khmer rossi.
Vann Nath aveva deciso di non costituirsi parte civile perchè credeva di dover offrire una testimonianza alle generazioni fidi cambogiane.
I suoi dipinti naif e dettagliati, crudi e realistici, hanno contribuito a raccontare cosa veramente accadde tra il 1975 e il 1979 in Cambogia.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©