Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

MYANMAR, COMICO CONDANNATO A 45 ANNI DI CARCERE


MYANMAR, COMICO CONDANNATO A 45 ANNI DI CARCERE
21/11/2008, 16:11

Un attore comico molto popolare in Birmania, attivo nel movimento pro democratico, è stato condannato oggi a 45 anni di carcere per aver infranto la legge che regola le comunicazioni elettroniche. In un'intervista rilasciata a un gruppo di giornalisti stranieri, aveva criticato la gestione dell'emergenza provocata dal ciclone Nargis, da parte della giunta militare.
Zarganar, a capo di un gruppo di artisti che porta soccorso alle vittime del ciclone, era stato arrestato lo scorso giugno, dopo aver organizzato gli aiuti.
Il comico birmano è solo l'ultimo di una lunga lista di dissidenti giudicati recentemente dalle corti della giunta militare. Più di ottanta attivisti del movimento democratico sono stati condannati nelle scorse due settimane, alcuni anche a pene di 65 anni. Molti di loro avevano partecipato alla rivolta che è scoppiata nell'agosto del 2007.

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©