Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Presente anche il ministro della Difesa. Alle 19 i funerali

Napolitano nella camera ardente di Manuel Braj

Euro 2012, l'Italia giocherà col segno di lutto

Napolitano nella camera ardente di Manuel Braj
27/06/2012, 16:06

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e' arrivato all'ospedale militare del Celio per rendere omaggio al carabiniere Manuele Braj, morto in Afghanistan investito dall'esplosione di un razzo. Napolitano si e' recato nella camera ardente dove ha incontrato la moglie del carabiniere, Federica. Al Celio e' presente anche il ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola.
E' atterrato questa mattina a Ciampino il C130 dell'aeronautica militare che ha riportato in patria la salma del carabiniere scelto Manuele Braj, ucciso da un'esplosione in Afghanistan. Ad accoglierla, i presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini, l'ordinario militare monsignor Pelvi. A rendere gli onori militari sulla pista, un picchetto interforze mentre saranno i commilitoni del 13° Reggimento Friuli Venezia Giulia a far scendere a spalla la bara dall'aereo. Ad attendere la bara avvolta nel tricolore, la moglie del carabiniere ucciso e il figlio Manuel, di 8 mesi. Dall'aeroporto militare di Ciampino, la salma del carabiniere scelto Manuele Braj sara' condotta all'Istituto di Medicina Legale per l'esame autoptico. Quindi alle 16, prima dei funerali solenni che si svolgeranno nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, aprira' la camera ardente all'ospedale militare del Celio. Alle 19 presso la basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma, le esequie solenni.
Gli azzurri giocheranno con il lutto al braccio la semifinale di Euro 2012 domani sera contro la Germania. E' l'omaggio della Nazionale di Cesare Prandelli a Manuele Braj, il militare 30enne ucciso lunedi' scorso in Afghanistan.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©