Dal mondo / America

Commenta Stampa

La nuova frontiera dei cartelli messicani

Narcos messicani, chiedono il pizzo sull'agroalimentare

Salgono i prezzi dell'avocado a causa della tangente

Narcos messicani, chiedono il pizzo sull'agroalimentare
13/09/2011, 19:09

CITTA' DEL MESSICO - I messicani l'adorano e lo preparano in diverse forme: è l’aguacatè, cioè l'avocado, i cui prezzi sono sensibilmente aumentati nel paese con ogni probabilità a causa del pizzo richiesto dai cartelli del narcotraffico che ormai da temo sono alla ricerca di nuovi 'business' nell'economia locale. I messicani sono molti orgogliosi della propria cucina e sottolineano che molti piatti internazionali non potrebbero essere preparati senza ingredienti “made in Mexicò”, tra i quali proprio l'avocado, oltre al peperoncino, il mais, il pomodoro e il cacao. Nelle ultime settimane c'è stato un forte aumento del prezzo del frutto. Da qualche giorno le autorità hanno però assicurato che grazie ad una stagione particolarmente positiva, e quindi ad una maggior offerta del prodotto, i prezzi sono già iniziati a scendere. In questo modo, hanno precisato, un chilogrammo di avocado si stabilizzerà a un prezzo di circa 20 pesos, a fronte dei 50 pesos al quale si trova nei negozi di alcune città del paese. Negli ultimi mesi, alcuni analisti si sono pertanto chiesti le ragioni dell'aumento delle quotazioni del pregiato frutto, alla base del quale ci sarebbe proprio la mano dei narcos. Gran parte dell'avocado viene infatti prodotto nel Michoacan, uno degli stati più colpiti dai cartelli della cocaina e delle altre droghe che transitano nel territorio messicano per finire poi nei mercati degli Stati Uniti. E negli ultimi tempi, hanno riferito analisti locali alla Bbc, a finire nel mirino dei narcos sono stati proprio i produttori dell'avocado del Michoacan. I narcos impongono in altre parole un pizzo per ogni chilogrammo trasportato nei camion che viaggiano lungo le pericolose strade dello stato. Quanto sta accadendo a Michoacan, precisano gli analisti, è quindi un'ennesima conferma del fatto non solo che i narcos rappresentano il problema principale del paese sul fronte sociale, ma anche del fatto che i cartelli della droga stanno aprendo nuovi fronti dai quali trarre profitto. E l'avocado sembra essere un ottimo 'business', visto che è un prodotto al centro del sistema agroalimentare del paese, sia a causa della grande domanda interna sia per l'export.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©