Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il disastro provocò danni ambientali a largo della Bretagna

Naufragio Erika: Cassazione, responsabilità Total


Naufragio Erika: Cassazione, responsabilità  Total
25/09/2012, 17:37

PARIGI – Confermata dalla Corte di Cassazione francese la condanna inflitta al gruppo petrolifero Total per il naufragio della petroliera Erika.

Il disastro ambientale, avvenuto nel dicembre 1999 quando la petroliera crollò a picco a largo del Finistere (Bretagna, Francia), causò il riversamento in mare di oltre 30 mila tonnellate di greggio che era a bordo.

Gli avvocati di Total speravano di ribaltare il verdetto basando la loro difesa sul fatto che Erika, di proprietà italiana, fosse tecnicamente fuori dalle acque francesi e battesse bandiere maltese quando affondò. La magistratura di Parigi ha accusato i vertici della società di non aver mai adempiuto ai compiti di manutenzione.

Total, Rina, Savarese, l'armatore italiano, Pollara sono stati condannati a versare alle parti civili 200,6 milioni di euro contro i192,5 in prima istanza. Questa cifra comprende i 153 milioni già versati dalla Total allo stato francese, che non ha fatto appello.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©