Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Con l’intento di mostrare “la potenza” ad Israele

Navi da guerra iraniane nel Mediterraneo


Navi da guerra iraniane nel Mediterraneo
18/02/2012, 11:02

ROMA – Secondo quanto annunciato dall’Irna, citando quale fonte il comandante della Marina della Repubblica islamica,  Habibollah Sayari, navi da guerra iraniane sono entrate nel Mediterraneo con l'intento di mostrare la "potenza" della repubblica islamica contro Israele e a sostegno del presidente siriano, Bashar Assad.   
Le due unità (si tratta di un cacciatorpediniere e di una nave di supporto), ha aggiunto Sayari, "hanno attraversato il Canale di Suez per la seconda volta dalla Rivoluzione Islamica, autorizzate dalla giunta militare egiziana che controlla la via d'acqua che collega il Mar Rosso al Mediterraneo.  Lo scorso anno Teheran e Damasco sottoscrissero un accordo per effettuare manovre militari congiunte.  
Le ambizioni nucleari dell'Iran potrebbero dare il via a “una nuova guerra fredda” più pericolosa di quella tra i paesi occidentali e l'ex Unione sovietica: lo ha affermato il ministro degli esteri britannico, William Hague. “Se (l'Iran) riuscirà ad acquisire una potenziale capacità nucleare militare, penso che anche altre nazioni del Medio Oriente vorranno sviluppare armi atomiche”, ha spiegato il ministro in un'intervista pubblicata dal quotidiano Daily Telegraph. “La minaccia di una nuova guerra fredda in Medio Oriente sarebbe un disastro per il mondo”, ha aggiunto.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©