Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

"La colpa è di Trump" ha detto in una intervista

Nazareth: il sindaco cancella le celebrazioni per il Natale


Una veduta della città di Nazareth
Una veduta della città di Nazareth
14/12/2017, 17:03

NAZARETH (CISGIORDANIA) - Nazareth è per definizione una delle città più legate al Natale, dato che secondo la tradizione cristiana è il luogo dove avvenne l'Annunciazione e dove Gesù visse alcuni anni della sua vita. Ma quest'anno è anche una città dove non si svolgerà alcuna celebrazione per il Natale, a parte l'illuminazione dell'albero e la tradizionale marcia annuale. La decisione è stata presa dal sindaco, Ali Salam. In una intervista all'agenzia palestinese Wada, Salam ha spiegato che la decisione è stata presa a causa della decisione del presidente statunitense Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. 

Bisogna capire che per una città come Nazareth, meta di pellegrinaggio di cristiani e di musulmani, lo spostamento della capitale significherebbe una maggiore oppressione dell'esercito israeliano. Basti ricordare che l'anno scorso alcune manifestazioni natalizie vennero interrotte e disperse dall'esercito israeliano; e lo stesso avvenne a Pasqua con la via crucis organizzata in quella città. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©