Dal mondo / America

Commenta Stampa

L'uomo ha una lesione al midollo spinale, rischia paralisi

Negli Usa il primo paziente curato con le staminali embrionali


Negli Usa il primo paziente curato con le staminali embrionali
12/10/2010, 09:10

ATLANTA (USA) - E' il primo paziente che viene sottoposto ad un nuovo trattamento medico, e già questo sarebbe un caso particolare. Ma il caso eccezionale è che è il primo a sottoporsi ad una terapia sperimentale con cellule staminali embrionali finalizzato alla ricrescita delle fibre nervose. Il nome non è stato rivelato, ma si sa che è una persona che è stata coinvolta in un incidente due settimane fa; un incidente molto grave, dato che ha provocato la lesione del misollo osseo e quindi la paralisi delle gambe. Per questo ha accettato di sottoporsi al trattamento, che potenzialmente è molto semplice: nella zona della lesione sono state iniettate milioni di cellule staminali embrionali "condizionate" a diventare un particolare tipo di cellule nervose, in modo da riformare la mielina, cioè la guaina che isola i nervi e agevola la trasmissione del segnale elettrico dei nervi.
Si tratta di un passo importante, perchè se funziona, sarà la cura per risolvere una gran quantità di problemi fisici. Non solo la cura per le persone che hanno paralisi dovute a traumi alla schiena o al collo, ma può essere potenzialmente la cura anche per le malattie neuro degenerative, come il morbo di Parkinson o l'Alzeimher o il morbo della mucca pazza. E se si riesce a curare qualcosa di delicato come i nervi, in breve si potranno anche usare per tutti gli altri organi.
Restano i problemi etici, dato che queste cellule staminali vengono create dagli embrioni, distruggendoli. Si tratta naturalmente di embrioni inutilizzati, provenienti dalle "riserve" che si creano quando le donne ricorrono all'inseminazione artificiale. Per gli estremisti cattolici, quella è già vita; perciò è inammissibile che venga utilizzata per salvare chi è già nato e quindi ha veramente bisogno di aiuto. Infatti nei mesi scorsi gruppi estremistici religiosi hanno ottenuto un nuovo blocco dei finanziamenti federali a questo settore; un blocco che significa la morte o lesioni permanenti non guarite a migliaia di persone ogni mese, nel mondo

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©