Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Obama soddisfatto, partnership per porre fine al conflitto

Netanyahu: "Abu Mazen mio partner per la pace"


Netanyahu: 'Abu Mazen mio partner per la pace'
01/09/2010, 21:09

"Sono stati fatti progressi" nei colloqui di pace per il Medio Oriente. Barack Obama annuncia soddisfatto la riapertura dei negoziati diretti israelo-palestinesi, dopo aver incontrato alla Casa Bianca prima il premier Benyamin Netanyahu e poi il presidente dell'Anp, Abu Mazen. Nella cena che precede l'inizio dei lavori Netanyahu ha assicurato che intende mettere fine al conflitto una volta per tutte e rivolgendosi ad Abu Mazen lo ha definito suo "partner per la pace".
Nel discorso alla cena alla Casa Bianca, di cui è stata diffusa un'anticipazione, Netanyahu ha avvertito che "la pace deve anche essere difesa dai suoi nemici". "Il nostro obiettivo è forgiare una pace sicura e duratura tra Israele e palestinesi, non cerchiamo un interludio tra due guerre", sottolinea Netanyahu "cerchiamo una pace che metta fine al conflitto tra noi una volta per tutte". "Questa è la pace che il mio popolo vuole, questa è la pace che tutti ci meritiamo". Poi rivolto ad Abu Mazen: "Ogni pace comincia dai leader. Presidente Abbas lei è il mio partner per la pace. Spetta a noi di vivere uno accanto all'altro e con l'altro".
L'iniziativa della Casa Bianca è stata turbata dalla uccisione, ieri in Cisgiordania, di quattro coloni israeliani in un attentato rivendicato da Hamas. "Voglio che tutti sappiano che niente fermerà gli Stati Uniti nel sostenere la sicurezza d'Israele e dal perseguire una pace durevole nella regione: respingiamo assolutamente queste attività terroristiche", ha detto Obama, che ha parlato di "massacro assurdo", con accanto Netanyahu alla fine del loro colloquio alla Casa Bianca durato circa 90 minuti. 

Il premier israeliano ha parlato a sua volta di "selvaggia brutalita". "Questi terroristi non hanno alcun rispetto per la vita umana e massacrano chiunque cerchi di opporsi alla loro volontà", ha affermato Netanyahu. Il presidente Obama ha comunque tenuto a sottolineare che anche il presidente palestinese Abu Mazen (Mahmud Abbas) ha condannato questo "attacco oltraggioso".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©