Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

"La comunità internazionale non deve abbandonarsi a sogni"

Netanyahu, elezioni Iran: "Le pressioni vanno mantenute"

Il leader israeliano è diffidente nei confronti di Rohani

Netanyahu, elezioni Iran: 'Le pressioni vanno mantenute'
16/06/2013, 14:02

GERUSALEMME (ISRAELE) - “Circa i risultati elettorali in Iran, non ci facciamo illusioni, le pressioni internazionali vanno mantenute”. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha commentato l’elezione di Rohani a presidente dell’Iran affermando che non bisogna crearsi illusioni e che è necessario far attenzione alle scelte della leadership iraniana in merito alla questione dell’utilizzo del nucleare.

 “La comunità internazionale – ha proseguito il premier israeliano – non deve abbandonarsi a sogni, non deve cadere nella tentazione di allentare la pressione sull’Iran, affinché essa fermi i propri progetti atomici. […] Tanto più la pressione sull' Iran crescerà, tanto più crescerà la probabilità di fermarne i progetti nucleari, che restano la minaccia maggiore alla pace nel mondo".

Netanyahu ritiene di non potersi fidare di Rohani, “una persona che definisce Israele il grande Satana sionista”. "L'Iran – ha concluso il premier israeliano – sarà giudicato sulla base delle sue azioni. Se insiste a procedere nei progetti nucleari, la risposta deve essere chiara: bisognerà fermarli con ogni mezzo”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©