Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Rohani definito come "un lupo vestito da agnello"

Netanyahu: "Israele pronto a difendersi da Iran"

Netanyahu intende contrastare il programma nucleare iraniano

Netanyahu: 'Israele pronto a difendersi da Iran'
01/10/2013, 19:53

NEW YORK - Il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, in un intervento all’Assemblea generale dell’Onu ha detto di non voler allentare la pressione su Teheran affinché l’Iran rinunci al suo programma nucleare militare e che Israele, in caso di necessità, sarà in grado di difendersi da solo.

Per il premier israeliano, infatti, il programma nucleare militare di Teheran sembra rappresentare una grave minaccia per il suo Paese. “la nostra speranza per il futuro è sfidata da un Iran con armi nucleari che vuole la nostra distruzione”, ha affermato il premier israeliano. Ciò significa che Netanyahu non vede alcuno spiraglio di distensione dei rapporti tra le due potenze neanche in seguito all’elezione del nuovo presidente iraniano, Hassan Rohani, da lui definito come “un lupo vestito da agnello”. Secondo Netanyahu, Rohani è solo un fedele servo del regime. “Il suo predecessore Ahmadinejad era un lupo vestito da lupo, lui è un lupo vestito da agnello. Mi vorrei fidare di lui, ma non posso”, ha detto il premier israeliano. “Rohani – ha concluso Netanyahu – vuole certamente liberare il suo Paese dalle sanzioni internazionali ma non vuole in cambio rinunciare al programma nucleare militare iraniano”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©