Dal mondo / America

Commenta Stampa

Adolescenti esposti ai pericoli della tecnologia

New York, proposta di legge contro il Sexting

Un vero e proprio percorso riabilitativo

New York, proposta di legge contro il Sexting
07/06/2011, 13:06

NEW YORK - Si chiama “Sexting” e in Usa è molto diffuso. Si tratta di una scambio si mms contenenti immagine pornografiche, anche autoscatti molto espliciti, da condividere con amici, conoscenti e non solo. Una vera e propria moda che, però, ha fatto finire nei guai moltissimi adolescenti. Per arginare questo che in America è ormai diventato un vero problema, il partito democratico newyorchese, ha stilato una proposta di legge che mira a “rieducare” i ragazzi per salvarli dal rischio “ciber crime”.  La proposta prevede che il giudice possa decidere l'affidamento dei minori che commettono il reato per la prima volta lasciando decadere l'azione penale, ma solo se il ragazzo non aveva intenzione di commettere il reato. Si tratta di una sorta di “programma educativo”, un percorso di riabilitazione per giovani sempre più esposti ai pericoli della tecnologia.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©