Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

NEW YORK: SCUOLE TRASFORMATE IN ESAMIFICI, PROTESTE CONTRO SINDACO BLOOMBERG


NEW YORK: SCUOLE TRASFORMATE IN ESAMIFICI, PROTESTE CONTRO SINDACO BLOOMBERG
01/09/2008, 12:09

Il Sindaco di New York Bloomberg è di nuovo nell'occhio del ciclone per le sue controverse scelte in ambito di istruzione. Infatti ha mandato una e-mail ai 700 presidi degli asili newyorchesi, invitandoli ad istituire nelle loro scuole esami per gli alunni, basati sulla compilazione di un questionario a risposte multiple, da fare entro 70 minuti, per la matematica e l'inglese; più un test on line da completare entro 30 minuti e da farsi tre volte l'anno; più un'interrogazione di 10 minuti da farsi tre volte l'anno. E - lo ripeto - stiamo parlando dell'asilo. I primi a protestare sono stati proprio i genitori degli alunni, che hanno fatto notare come il fatto di fare esami in maniera così schematica finisca per condizionare la mente dei bambini, che rischiano di abituarsi a ragionare in maniera schematica, senza creatività. Inoltre c'è il rischio, come nelle scuole di grado superiore, che i presidi, per poter fare bella figura e ricevere aumenti di stipendio e premi in danaro dall'Amministrazione comunale, taglino le materie per cui non è previsto esame, come Storia, arte, musica, a vantaggio delle altre. Infatti, secondo la riforma approvata da Bush nel 2002 - "No child left behind" - vengono fatti per gli alunni dalle elementari al liceo frequenti esami di valutazione e test. Se la media dei voti è bassa, il preside della scuola rischia il posto; se è alta, ricve premiin denaro. E questo ha portato doversi presidi ad "abbellire" i voti degli alunni della scuola, cosa che non ha certo aiutato i ragazzi. Questa modifica servirà a qualcosa?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati

31/07/2008, 09:07

ASILO, QUANTO MI COSTI...