Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Furono sequestrati il 14 ottobre a Dakoro

Niger: liberati 5 operatori umanitari rapiti da Jihadisti


Niger: liberati 5 operatori umanitari rapiti da Jihadisti
04/11/2012, 10:38

NIAMEY (NIGERIA) - Cinque operatori umanitari del Niger, sequestrati lo scorso 14 ottobre nella città meridionale di Dakoro, sono stati liberati e ricevuti dal presidente del Paese, Mahamadou Issoufou. I cinque erano stati rapiti insieme ad un autista chadiano, rimasto ferito nell'assalto e morto poco dopo. Gli ostaggi sono stati liberati dai loro rapitori alla frontiera tra Niger e Mali. Uno di loro, tale Issaley, dopo l'incontro con Issoufou, ha raccontato che gli autori del sequestro erano appartenenti al gruppo jihadista Monoteismo e Jihad in Africa Occidentale, un movimento nato da una scissione di al-Qaeda nel Maghreb Islamico e ritenuto all'origine del sequestro anche della cooperante italiana, Rossella Urru.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©