Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Diverse le esplosioni. La setta rivendica

Nigeria: Boko Haram all’attacco. Ventiquattro morti a Kano

Tra le vittime ci sono anche dei poliziotti

Nigeria: Boko Haram all’attacco. Ventiquattro morti a Kano
21/01/2012, 10:01

KANO (NIGERIA) - La setta islamica di Boko Haram colpisce ancora. Questa volta siamo nella città di Kano, nel nord della Nigeria: qui una serie di attacchi coordinati, condotti e subito rivendicati dal gruppo religioso, di matrice fondamentalista islamica, ha provocato otto morti. Si tratta di tre agenti della polizia, tre uomini impegnati nei servizi dell’immigrazione, un giornalista nigeriano e un terrorista kamikaze, autore di una delle esplosioni. Gli obiettivi presi di mira dai terroristi sono stati il quartiere generale della polizia, un ufficio dei servizi di informazione, diversi commissariati e uffici di immigrazione.
Le esplosioni in città sarebbero state almeno quattro, ma diversi testimoni, come anche le forze dell’ordine, dicono di aver sentito anche diversi spari: il primo ordigno è detonato, poco dopo le 17:00, presso una sede regionale della polizia: la deflagrazione è avvenuta quindi dopo le preghiere del pomeriggio, quando i lavoratori hanno iniziato ad uscire dagli uffici. Di lì a poco sono esplose le altre tre bombe, piazzate in diverse parti della città.
Gli attentati sono stati subito rivendicati dalla setta di Boko Haram, che vuole instaurare la Sharia (legge islamica) in tutto il Paese. È stato Abul Qaqa a raccontare ai giornalisti che il suo gruppo ha organizzato le esplosioni perché le autorità locali si erano rifiutate di liberare alcuni membri della setta arrestati a Kano. Si tratta dello stesso gruppo di terroristi responsabile delle stragi nelle chiese lo scorso Natale, con decine di vittime, che di recente ha intimato ai cristiani di lasciare il nord del Paese, minacciandoli di morte e minacciando anche le forze di sicurezza. Dopo questo attacco, il primo più grande in una città di oltre nove milioni di abitanti come Kano, le autorità della città, intanto, hanno imposto un coprifuoco immediato di 24 ore.

AGGIORNAMENTO ORE 10:57
Passano le ore e viene fatto sapere che il numero delle vittime sembrerebbe ben più tragico di quello iniziale. Sarebbero 24 i morti della serie di attacchi che ieri ha sconvolto per l'ennesima volta la Nigeria. A dichiararlo è stato un abitante di Kano alla "France Presse": "Giro per le strade del mio quartiere - ha raccontato -. Solo qui conto 16 cadaveri a terra". Questi 16 morti vanno ad aggiungersi agli 8 di cui si è già a conoscenza.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©