Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'ex dittatore panamense sconterà la pena in Europa

Noriega estradato in Francia per riciclaggio


Noriega estradato in Francia per riciclaggio
27/04/2010, 20:04

PARIGI – Il dittatore arrestato per riciclaggio di denaro sporco. Non capita mai che un capo di stato macchiatosi dei più efferati crimini contro l’umanità vada dietro le sbarre, figurarsi se ha commesso reati meno gravi. E invece l'ex dittatore panamense Manuel Noriega è giunto oggi dagli Stati Uniti in Francia, dove è stato estradato per scontare una condanna per riciclaggio di denaro.
Noriega, 76 anni, ex generale dell'esercito, è arrivato all'aeroporto Charles de Gaulle poco prima delle 8, dopo essere stato prelevato dalla sua cella e messo a bordo di un volo Air France in partenza da Miami.
L'ex informatore della Cia è stato condannato in contumacia in Francia con l'accusa di aver riciclato i profitti della vendita di cocaina attraverso banche francesi e di aver usato poi il denaro per acquistare tre appartamenti di lusso. Ora però potrà essere nuovamente giudicato.
Noriega era stato arrestato a Panama nel gennaio 1990, due settimane dopo l'invasione delle truppe americane in quella che era stato il più grosso intervento militare Usa dai tempi del Vietnam.
Noriega, che due anni fa ha finito di scontare negli Usa una condanna traffico di droga, era però rimasto in carcere in attesa dell'estradizione in Francia, a cui si era opposto. Uno dei suoi avvocati afferma che, in quanto prigioniero di guerra, dovrebbe esser rimandato a Panama, e che non potrebbe essere giudicato in Francia in quanto gli spetta l'immunità dovuta a un ex capo di Stato.
La Corte Suprema Usa ha però respinto il suo ricorso, giudicando che l'estradizione non viola i diritti di prigioniero di guerra.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©