Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Avvocato di Snowden ottimista su richiesta d'asilo

Nsagate: Putin frena su Snowden


Nsagate: Putin frena su Snowden
17/07/2013, 17:30

I rapporti bilaterali con gli Stati Uniti "sono molto più importanti delle beghe sulle attività dei servizi segreti”. Lo ha dichiarato il presidente russo, Vladimir Putin, in merito alla richiesta di asilo politico di Edward Snowden. Una frase, questa, che appare come una rassicurazione per Washington anche in vista degli appuntamenti di settembre di Barack Obama che visiterà Mosca, per poi partecipare al G20 di San Pietroburgo. Durante una visita di nella regione di Chita, nella Siberia orientale, il capo del Cremlino ha dichiarato che Mosca non si lascerà influenzare nelle sue decisioni sul 30enne ex informatico della Cia: "Abbiamo i nostri obiettivi per sviluppare le relazioni russo-statunitensi". ha dichiarato Putin. "Non ci comportiamo come si comportano altri Paesi. Siamo un Paese indipendente e abbiamo una politica estera indipendente". Putin ha – inoltre – reso noto di aver "avvertito Snowden che qualsiasi attività che danneggi le relazioni tra Usa e Russia è  inaccettabile" per Mosca. Il presidente russo ha rinnovato l'accusa a Washington di usare due pesi e due misure sulla richiesta di asilo di Snowden: "Battersi per i diritti umani ha un prezzo, ma se lo fai sotto l'egida americana è piuttosto confortevole mentre se provi a criticare gli Usa è molto più difficile come dimostra quanto accaduto al volo presidenziale boliviano", ha aggiunto alludendo all'aereo di Morales costretto ad atterrare per il sospetto che a bordo vi fosse Snowden. Dopo che martedì la talpa ha presentato domanda di asilo temporaneo alla Russia, il suo avvocato russo Anatoly Kucherena ha dichiarato di esser sicuro che Mosca accetterà la richiesta del 30enne e che il via libera arriverà entro "non più di una settimana". Kucherena ha aggiunto che Snowden "nei prossimi giorni avrà modo di abbandonare la zona transiti dell'aeroporto Sheremetyevo", senza però specificare per quale destinazione. Il legale non ha escluso che Snowden possa chiedere anche la cittadinanza russa e ha riferito che al momento il trentenne americano "non ha intenzione di andare in nessun posto diverso dalla Russia".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©