Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ipocentro a 10 Km, danni potrebbero essere aumentati

Nuova scossa di magnitudo 7,2 a Santiago del Cile


Nuova scossa di magnitudo 7,2 a Santiago del Cile
11/03/2010, 16:03

SANTIAGO DEL CILE - Una nuova violenta scossa di terremoto ha colpito il Cile, alle 11.39 ora locale. La scossa è qualificata come "scossa di assestamento", ma è stata veramente violenta: 7,2 gradi della scala Richter. Il suo epicentro è stato localizzato a 124 chilometri a sud ovest della capitale cilena, Santiago del Cile, Il punto importante è che il terremoto ha avuto un ipocentro (cioè la profondità a cui è avvenuto) di soli 10 Km.. Questo è dannoso per gli edifici, che subiscono sollecitazioni più violente, anche se poi le onde sismiche hanno un raggio di azione più ridotto  Non si sa ancora se ci sono stati danni o vittime.
Per precauzione è stato lanciato anche l'allarme tsunami, anche se dovrebbe essere verificabile il pericolo nel giro di poco tempo, dato che l'epicentro è vicino alla costa cilena.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati