Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Si sospetta che voglia usare il processo per fare propaganda

Nuova Zelanda: Tarrant licenzia l'avvocato. Si difenderà da solo


Nuova Zelanda: Tarrant licenzia l'avvocato. Si difenderà da solo
18/03/2019, 10:03

AUKLAND (NUOVA ZELANDA) - Brenton Tarrant, l'uomo a capo del commando che ha ucciso 49 musulmani in due moschee mentre erano in preghiera, ha licenziato il suo avvocato. Lo riferisce il quotidiano "New Zealand Harald" e l'ha confermato Richards Peters, l'avvocato d'ufficio. Come tutti i Paesi di cultura giuridica anglosassone, anche in Nuova Zelanda c'è la possibilità per l'imputato di difendersi da solo; anche se negli Usa c'è il detto che un imputato che si difende da solo ha un idiota come cliente. Il punto, secondo molti analisti, è il fatto che probabilmente Tarrant userà il processo come mezzo per la propaganda delle sue idee sulla supremazia dei bianchi. 

Intanto il governo neozelandese annuncia una legge restrittiva sull'uso delle armi nel Paese; legge che verrà presentata nei prossimi 10 giorni. Attualmente la legge prevede che già a 16 anni si possa comprare un'arma; ce ne vogliono 18 solo se si tratta di un'arma militare. E solo queste ultime vanno registrate. Ma la legge può essere aggirata, con una certificazione che attesti che l'arma è stata modificata per uso civile. Questo significa che chiunque può avere un arsenale in casa ed è del tutto legale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©