Dal mondo / America

Commenta Stampa

Cerimonia in Campidoglio

Obama cita Lincoln nel discorso di secondo mandato

Secondo giuramento per Obama

Obama cita Lincoln nel discorso di secondo mandato
21/01/2013, 18:35

Barack cita Abraham Lincoln. Nel suo discorso dopo il giuramento, il presidente ha ricordato che i patrioti del 1776 non ''combatterono per rimpiazzare la tirannia di un re, o i privilegi di pochi senza regole. Ci consegnarono una repubblica, un governo, del popolo, che viene dal popolo e agisce per il popolo''. Questa ultima frase riprende un celebre passaggio del Gettysburg Address, uno dei discorsi piu' conosciuti del presidente repubblicano che aboli' la schiavitu' pronunciato il 19 novembre del 1863, mentre infuriava ancora la guerra civile.

E sono ancora le minoranze uno dei punti toccati dal discorso di Obama che ha parlato anche delle questioni dei diritti dei gay, delle donne e dell'immigrazione. "Fratelli e sorelle gay devono avere gli stessi diritti", ha ammonito Obama nell'intervento che segna il passo del suo secondo mandato.

Sulla scalinata del Campidoglio inizia la cerimonia della 57esima inaugurazione presidenziale, con l'accompagnamento musicale della Marine Band. Il giuramento, il secondo di Obama che ha gia' giurato ieri alla Campidoglio, si è svolto alle 11.20 ora locale. La cerimonia si e' aperta con la presentazione degli ex presidenti, prima Jimmy Carter e la moglie, poi Bill Clinton accompagnato dalla moglie, il segretario di Stato, Hillary Clinton. Non erano, invece, presenti sia George Bush sr che George Bush jr, come era stato anticipato dalla stampa.

Ma veniamo ai temi caldi del dibattito politico americano, toccati dal presidente nel suo discorso di secondo mandato, a partire dall'economia e la sanita'. "L'impegno che prendiamo gli uni verso gli altri, attraverso Medicare, Medicaid e Social Security (i programmi di previdenza sociale) ci rafforzano, non ci rendono una nazione di persone che se ne approfittano, ma ci consentono di correre i rischi che rendono questo Paese grande", ha detto Obama.

Il presidente ha ricordato che, nonostante i problemi e le crisi degli ultimi quattro anni, gli Stati Uniti sono ora sulla via della ripresa: "crediamo che la prosperita' dell'America debba poggiare sulle spalle di una classe media in crescita. Questa generazione di americani e' stata messa a dura prova da crisi che hanno rafforzato la nostra resistenza. Un decennio di guerra sta finendo, la ripresa economica e' cominciata, le possibilita' degli Stati Uniti sono senza limiti", ha detto ancora.

 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©