Dal mondo / America

Commenta Stampa

Le loro aliquote sono le più basse degli ultimi 50anni

Obama contro il congresso, approvino più tasse per i ricchi


Obama contro il congresso, approvino più tasse per i ricchi
10/04/2012, 21:04

NEW YORK - Il Congresso deve approvare più tasse per i ricchi: non è giusto che le loro aliquote siano le più basse degli ultimi 50 anni. Lo afferma - min base agli estratti dell'intervento distribuiti dalla casa Bianca - il presidente Barack Obama, premendo per l'approvazione della “Buffett Rule”, la tassa sui milionari, che prevede un'aliquota di almeno il 30% su chi guadagna un milione di dollari l'anno. «È sbagliato, non è giusto» che gli americani più ricchi paghino un'aliquota più bassa della classe media. «È il momento di decidere in quale direzione si deve muovere il paese. Vogliamo mantenere gli sgravi per i più ricchi come me, Warren Buffett o Bill Gates? O vogliamo continuare a investire in quello che fa crescere la nostra economia? È questa la scelta che dobbiamo compiere». «Quando diamo sicurezze di base agli anziani o ai malati o a coloro che cercano lavoro, questo non ci rende deboli. Quello che ci rende deboli è quando solo pochi americani - afferma Obama - possono permettersi i prodotti che le nostre aziende vendono. Quello che penalizza l'intera economia è il crescente gap fra i super-ricchi e tutti gli altri».

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©