Dal mondo / America

Commenta Stampa

Per una fonte democratica: la settimana prossima l'annuncio

Obama, in corsa per le elezioni del 2012 alla Casa Bianca

Programma: riduzione dipendenza petrolio estero e formazione

Obama, in corsa per le elezioni del 2012 alla Casa Bianca
03/04/2011, 11:04

WASHINGHTON - Sono passati già tre anni, da quando Barack Obama, si presentò al mondo, da neo presidente degli Stati Uniti, nel discorso subito dopo la vittoria elettorale, davanti alla piazza gioiosa e eccitante di Chicago: «gli Stati Uniti sono il posto dove tutto è possibile», dove con questa frase esordì davanti al mondo.
Secondo una fonte democratica, il presidente Usa, annuncerà in settimana la sua candidatura alla rielezione e quindi il proseguire del suo sogno e credo americano ''Yes, we can'', depositando Lunedì alla Commissione Elettorale Federale, i documenti necessari per avviare la campagna 2012 e per iniziare la raccolta fondi.
Obama, è alle prese di una battaglia con i repubblicani del Congresso, su diversi argomenti che molto probabilmente saranno l'elemento principale della sua campagna politica delle rielezioni alla Casa Bianca del prossimo anno: riduzione della dipendenza statunitense dal petrolio estero e gli investimenti in innovazione e formazione.
Nota positiva per Barack è che in settimana si è abbassato il tasso tasso di disoccupazione degli Stati Uniti a 8,8 per cento e un miglioramento dell'economia è visto come fondamentale per le sue speranze di rielezione.
Sondaggi d'opinione mostrano elettori americani divisi su Obama: 47,4 per cento degli americani approvano i suoi modi invece il 46,6 per cento disapprova.
Al momento ancora nessun sfidante si è fatto avanti per la corsa alla Casa Bianca, ma secondo alcuni sondaggi, i rivali più pericolosi ipoteticamente sarebbero i repubblicani: l'ex governatore del Massachusetts, Mitt Romney, l'ex governatore dell'Alaska, Sarah Palin e l' ex Presidente della Camera dei Rappresentanti, Newt Gingrich.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©