Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il Presidente è a favore di un Papa americano

Obama parla dell’attacco informatico cinese e del Conclave

In un’intervista parla anche della Corea del Nord

Obama parla dell’attacco informatico cinese e del Conclave
13/03/2013, 15:54

WASHINGTON - Spionaggio informatico internazionale. Questo il dubbio del Presidente degli Stati Uniti esplicitato in un’intervista alla Abc News:
“ Abbiamo assistito ad un costante aumento delle minacce alla sicurezza informatica. Alcune di queste sono sponsorizzate dallo stato, altre da semplici criminali”, facendo riferimento alla chiara responsabilità del governo cinese.
Su più punti si è soffermato Obama, e per la prima volta il Presidente USA si è esposto circa in Conclave che si sta svolgendo da ieri a San Pietro.
Su una possibile elezione di un Pontefice statunitense, Barack  Obama ha così dichiarato : “Mi sembra che un Papa americano presiederebbe in modo altrettanto efficace rispetto a un Papa polacco, o italiano o del Guatemala”.
Molti puntano su Dolan, considerando le fumate nere che potrebbero dirottare i voti dell’italiano Scola verso l’arcivescovo di New York.
Inoltre, Obama coglie l’occasione per rispondere alle preoccupanti notizie, circa la complessa situazione politica, provenienti dalla minacciosa Corea del Nord: “Ci siamo assicurati di avere le misure difensive per prevenire qualunque attacco sul nostro territorio”, ha tranquillizzato l’inquilino della Casa Bianca.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©