Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il Senato dovrà approvare in autunno la sua nomina

Obama sceglie la figlia di Kennedy come ambasciatrice a Tokyo

Caroline non è entrata in politica ma ha sostenuto Obama

Obama sceglie la figlia di Kennedy come ambasciatrice a Tokyo
14/07/2013, 15:06

NEW YORK - Se in autunno la sua nomina verrà confermata in Senato, Caroline Kennedy, la figlia del presidente John Fitzgerald Kennedy, assassinato a Dallas nel 1963, diventerà la nuova ambasciatrice degli Usa a Tokyo. Indiscrezioni circa la sua possibile nomina ad ambasciatrice circolano ormai da mesi, ma adesso la notizia, confermata anche dal Giappone, è ufficiale.

Cinquantasei anni, sposata e con tre figli, Caroline è un avvocato. Non è mai entrata in politica, ma è presidente della fondazione John F. Kennedy per la promozione della cultura e sia nel 2008 che nel 2012 ha svolto un ruolo attivo nella campagna elettorale del presidente Obama, che ha sempre appoggiato. Nel 2008 Caroline arrivò anche a paragonare Obama a suo padre, in un editoriale pubblicato sul New York Times intitolato “Un presidente come mio padre”, che certamente ha avuto una grande influenza sugli elettori. Dunque, seguendo una prassi che si è andata consolidando negli anni, Obama ha scelto per una posizione di primo piano non un diplomatico di carriera, ma una persona che lo ha sempre sostenuto nella sua avventura presidenziale. Anche John Phillips e Matthew Barzun, i neoambasciatori americani a Roma e a Londra, sono stati nominati secondo lo stesso criterio. Sia Phillips che Barzun, infatti, sono stati grandi sostenitori e finanziatori dell’ultima campagna elettorale che il presidente Obama ha dovuto affrontare.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©

Correlati