Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

OBAMA vs. MCCAIN, TERZO ATTO


OBAMA vs. MCCAIN, TERZO ATTO
15/10/2008, 08:10

E' previsto per questa sera (le 21 ora di Washington, le 3 del mattino in Italia) il terzo ed ultimo scontro tra McCain ed Obama in TV. Moderati da Bob Schieffer, giornalista di punta della CBS, i due candidati presidenziali potranno interagire tra di loro, come invece non è stato permesso nel dibattito di martedì scorso. Volendo usare una terminologia calcistica, potremmo dire che Obama ha a sua disposizione due risultati su tre. Infatti i sondaggi gli danno tali vantaggi - sia a livello statale che federale - che questa per McCain è l'ultima occasione: o riesce a mettere in difficoltà questa sera il rivale oppure deve solo sperare che i pregiudizi razzisti contro un eventuale presidente di colore siano così forti da capovolgere i sondaggi all'ultimo minuto.

Proprio per questo ieri, parlando ad un comizio in Pennsylvania, il candidato repubblicano ha illustrato il suo piano per uscire dalla crisi, tutelando il risparmio, attraverso sgravi fiscali sui fondi pensionistici ed aiuti alle famiglie che hanno problemi con mutui e spese per il college. Il piano costerebbe 52 miliardi di dollari e sarebbe coperto da una parte dei 700 miliardi di dollari che Bush ha stanziato pochi giorni fa. Nel frattempo, continuano gli attacchi personali contro Obama, per via della sua conoscenza con l'ex terrorista Bill Ayers, anche se vengono fatti con più attenzione, per evitare di scatenare gli istinti più intolleranti del proprio elettorato.

Ma Obama continua la sua campagna elettorale conquistando sempre più persone, anche in quelle che tradizionalmente sono considerate roccaforti dei repubblicani, come la Georgia, la Florida, il North Carolina, la Virginia. Se i sondaggi si rivelassero veritieri, McCain rischierebbe una sconfitta storica, di quelle da "resa dei conti" all'interno del suo stesso partito.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©