Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'aereo è scomparso l'8 marzo

Oceano Indiano: ritovata ala di aereo, forse è del jet malese

Il ritovamento a 120 mila kmq

Oceano Indiano: ritovata ala di aereo, forse è del jet malese
30/07/2015, 11:19

Potrebbe trattarsi dell'ala dell'aereo Malaysian Airlines,il jet MH370, quello ritovato sulla spiaggia della Rèunion, l'isola dell'Oceano Indiano, a est del Madagascar e territorio d'oltremare francese. L'aereo era scomparso dai radar l'8 morzo scorso e da quel momento non
si sono avute più notizie. Anche se il ritrovamento è avvenuto al di fuori della vasta area di ricerca di 120 mila kmq, fa pensare che si tratti proprio di un pezzo di quell'aereo.Dal giorno della scomparsa, le operazioni di ricerca sono continuate a livello internazionale con aerei, navi specializzate e veicoli sottomarini.Il reperto è stato ritovato da alcuni operai impegnati in lavori di ripulitura su una spiaggia di Rèunion. Secondo il commissario dell'Australian Transport Safety Bureau, Marin Dolan, il rottame spinto dalle correnti, potrebbe aver percorso migliaia di chilometri. Per gli esperti americani dell'Associated Press, si tratta di un elevato grado di fiducia e, che dalle foto diffuse, si tratterebbe proprio di un pezzo di aereo malese A quanto si apprende da alcuni testimoni, essendo rimasto per molto tempo in acqua il rottame non è facilmente riconoscibile e quindi spetta agli investigatori francesi, cercare i nueri della matricola e cercare di risalire ad informazioni più precise. Il Boing 777 del volo Mh370 Kuala Lumpur-Pechino, con a bordo 239 persone è
scomparso mentre volava in direzione opposta alla sua rotta iniziale. Subito dopo la scomparsa del Boing, furono prese in considerazioni
più ipotesi, quella che fosse precipitato nella zona centrale dell'oceano Indiano o, addirittura che fosse stato dirottato alla base
anglo americana di Diego Garcia.



Commenta Stampa
di Natascia Caccavale
Riproduzione riservata ©