Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

L'Australia è prima in classifica da tre anni

Ocse, l'Australia è il paese dove si vive meglio

L'Italia non rientra nella top ten

Ocse, l'Australia è il paese dove si vive meglio
28/05/2013, 21:56

Ancora una volta, per il terzo anno consecutivo, è l’Australia il paese in vetta alla classifica stilata dall’Ocse dei paesi con la qualità di vita migliore. Per stilare il suo annuale “Better Life Index”, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico utilizza ben undici parametri, tra cui il livello di istruzione, il reddito, il tasso di occupazione e la qualità dell’ambiente. Nella top ten, immediatamente dopo l’Australia ci sono, in ordine, Svezia, Canada, Norvegia, Svizzera, Usa, Danimarca, Paesi Bassi, Islanda e Regno Unito. Molto più bassa, invece, è la posizione dell’Italia.

L’Australia, che dal 2011 ha sempre raggiunto il primo posto all’interno della classifica, è senza dubbio avvantaggiata dalla sua economia forte, che ha subito solo marginalmente la crisi europea e americana e che, anzi, ha tratto beneficio dai rapporti sempre più stretti con la Cina e con il Sudest asiatico. Il paese registra un reddito familiare medio di quasi 29mila dollari statunitensi all’anno e un tasso di occupazione del 73% delle persone tra i 15 e i 64 anni, superando nettamente le medie degli altri 34 paesi che fanno parte dell’organizzazione. Anche la speranza di vita supera le medie degli altri paesi, aggirandosi attorno agli 82 anni, anziché fermarsi agli 80 anni degli altri membri dell’Ocse. Non bisogna dimenticare, infine, l’incidenza che il clima, il mare e i grandi spazi hanno sugli abitanti, l’84% dei quali si dice soddisfatto e felice della propria vita.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©