Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il Tribunale ha bocciato una legge dei repubblicani

Ohio: seggi aperti per tutto il weekend prima del voto


Ohio: seggi aperti per tutto il weekend prima del voto
01/09/2012, 14:27

OHIO (USA) - Negli Usa, ai repubblicani va male anche davanti ai Tribunali, in tema elettorale. E così un Tribunale dell'Ohio ha annullato una legge dell'Ohio - fatta dai repubblicani - che annullava una precedente legge del 2006 che consentiva di votare anche il sabato e la domenica. 
Vediamo di ricostruire la situazione. Per legge negli Usa si vota di martedì (per essere esatti, il primo martedì del mese di novembre, a condizione che non capiti  il primo del mese). Ma in Ohio nel 2006 venne fatta una legge che consentiva di votare anche il sabato e la domenica precedenti. La legge aveva lo scopo di portare alle urne quelle persone (anziani e persone di basso reddito) che durante la settimana ben difficilmente possono andare a fare lunghe code ai seggi. Ma queste sono anche classi sociali che tipicamente votano per i democratici. E così i repubblicani hanno abolito la legge, motivando la scelta con "l'intralcio" che si sarebbe creato nella votazione del martedì. Una motivazione respinta dal giudice che ha cancellato la legge, estendendo a tre giorni il tempo delle votazioni. Ora però è già pronto un ricorso dei repubblicani: secondo i dati, questa legge nel 2008 è costata ai repubblicani 93 mila voti...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©