Dal mondo / America

Commenta Stampa

Gravidanze multiple per le adolescenti

Ohio,Castro costringeva le ragazze a stare nude al guinzaglio

Adesso spuntano le testimonianze

Ohio,Castro costringeva le ragazze a stare nude al guinzaglio
08/05/2013, 15:20

OHIO - Nuove rivelazioni toccanti circa il tragico sequestro delle tre donne segregate per dieci anni in un’abitazione di Cleveland. Adesso, sorgono stranamente nuove rivelazioni di testimoni che raccontano di turbe sessuali mostrate in pubblico. Le tre donne Amanda Berry, Gina DeJesus e Michelle Knight, sarebbero state viste nude e legate a un guinzaglio costrette a camminare a quattro zampe.
Questo accadeva nel cortile della proprietà di Ariel Castro, mentre tre uomini trascinavano le malcapitate ragazze. Ora ci sono differenti vicini, testimoni, che raccontano di codeste stranezze, ugualmente è strana la faccenda, considerando che nessuno fino alla liberazione delle ragazze abbia denunciato l’accaduto.
Negli anni di costrizione vissuti nello scantinato, le ragazze hanno subito diverse gravidanze. Amanda Berry sembra aver avuto una bambina, adesso di sei anni, che l’uomo ha presentato a tutti come sua nipote.
Per le altre gravidanze, sembra che le gestazioni siano state interrotte a causa della malnutrizione.
Follia che alimenta la follia, Ariel Castro tenne anche molte iniziative benefiche per sostenere la ricerca di Gina DeJesus, la ragazzina più piccola che stesso lui teneva sequestrata.
L’uomo, che era stato anche conducente di uno scuolabus, si attivò qualche anno fa anche con una veglia per tenere viva l’attenzione sul caso, cercando di confortare gli stessi genitori della bambina scomparsa.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©