Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ok alla proposta dei Sei, Iran più vicino alla distensione sul nucleare


Ok alla proposta dei Sei, Iran più vicino alla distensione sul nucleare
09/04/2009, 11:04

Ieri il Gruppo dei Sei - Cina, USA, Francia, Inghilterra e Russia, cioè i 5 seggi permanenti dell'ONU più la Germania - ha invitato l'Iran ad un incontro diretto, per risolvere la questione del nucleare. E la risposta del'Iran, per quanto cauta e prudente, è stata sostanzialmente positiva, come riportato da un consigliere del presidente iraniano Mahomud Ahmadinejad.
Ma già il fatto che la proposta non sia stata rigettata immediatamente è un buon segno. Conferma ciò che è ovvio a chi conosce la zona e il comportamento delle persone: l'Iran vorrebbe uscire dal cul de sac in cui l'ha messo il comportamento di Israele e di Bush, ma per questioni di politica interna, non può farlo da sconfitta. Deve avere una via di uscita onorevole e deve sentirsi sicura. Mentre adesso le minacce statunitensi - con i soldati americani in Iraq - ed israeliana - che può facilmente colpire il territorio iraniano con missili ed incursioni aeree - sono troppo incombenti, per far stare sicuro il Paese.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©