Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Comunicato dalle autorità olandesi in conferenza stampa

Olanda: 9 morti e 50 feriti nell'incidente aereo


Olanda: 9 morti e 50 feriti nell'incidente aereo
25/02/2009, 14:02

Le autorità olandesi hanno fatto una conferenza stampa in cui hanno spiegato cosa ha provocato l'incidente aereo del velivolo delle Turkish Airlines. Non risulterebbero danni meccanici; la temperatura era troppo elevata (5 gradi centigradi) per la formazione del ghiaccio; il vento era troppo lento per disturbare la traiettoria, la visibilità era ottima. Quindi probabilmente è stato il cosiddetto wind shear, un fenomeno detto "vento assassino". Si tratta di uno "sconvolgimento" dell'aria causato dal passaggio di un grosso velivolo (per esempio un jumbo) a forte velocità, e si manifesta con fortissime turbolenze localizzate a bassa quota. Sono turbolenze tali da far vibrare ed ondeggiare anche gli aerei più grandi; ma quando un aereo è in atterraggio, a bassa velocità, possono farlo precipitare. Solitamente durano pochi minuti (massimo 5); ma qualche volta può capitare che durino un po' di più. E dato che l'aeroporto di Schipol è sempre molto affollato, facile pensare che abbiano atteso il minimo necessario; minimoche però questa volta non è stato sufficiente.
Nella conferenza stampa, le autorità hanno anche comunicato il primo bilancio ufficiale della tragedia: 9 morti e 50 feriti, sui 135 passeggeri imbarcati. In questo hanno smentito quanto precedentemente dichiarato dal governo turco e dalla compagnia aerea, che avevano dichiarato che erano tutti illesi. Tra i passeggeri anche un italiano, ma non si sa se sia rimasto illeso o meno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©