Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Aveva paragonato il Corano al Mein Kampf

Olanda: assolto Wilders per le sue frasi anti-islamiche


Olanda: assolto Wilders per le sue frasi anti-islamiche
24/06/2011, 10:06

AMSTERDAM (OLANDA) - Geert Wilders, leader olandese del Partito della Libertà (Pvv) - un partito ultranazionalista, xenofobo e razzista di estrema destra - è stato assolto dall'accusa di incitamento all'odio religioso. Il politico era sotto accusa per aver detto che l'Islam ha dichiarato guerra ai cittadini europei e che questi ultimi si devono difendere da una ideologia non dissimile da quella fascista, tanto è vero che secondo lui il Corano è molto simile al Mein Kampf (il libro di Hitler, considerato la base del nazismo). Secondo il giudice, le dichiarazioni di Wilders, per quanto offensive, non attaccano direttamente coloro che seguono la religione musulmana e quindi non costituiscono il reato di cui era accusato. I difensori delle associaizoni islamiche che hanno proposto la causa, hanno annunciato ricorso alla Corte Europea di Strasburgo.
L'episodio però si inserisce in una cornice più ampia. Infatti l'Olanda sta sviluppando una serie di leggi sempre più ostili agli stranieri: dall'azzeramento dei sussidi per imparare lingua e costumi olandesi (per avere il permesso di soggiorno, bisogna superare un esame su queste materie, i cui corsi sono ora a completo carico di chi vi partecipa) all'ipotesi di introdurre una legge anti-burqa come in Francia, nonchè la proposta avanzata dal Pvv - che ora appoggia il governo dall'esterno, ma è un appoggio essenziale per la tenuta politica - di bandire la lettura del Corano dal Paese in quanto testo fascista.
Certo, è buffo vedere un nazistoide che dà del fascista a qualcun altro...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©