Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

I corpi dei neonati sono stai ritrovati in alcune valigie

Olanda: uccise e nascose in soffitta i suoi quattro figli


Olanda: uccise e nascose in soffitta i suoi quattro figli
07/08/2010, 09:08

AMSTERDAM - A distanza di poco più di una settimana dal ritrovamento in Francia di otto cadaveri di neonati seppelliti in giardino, l'Olanda si fa protagonista di una vicenda analoga.
Stavolta la macabra scoperta è stata fatta nel solaio di un'abitazione di Nij Beet, un piccolo paese nel Nord Est dell'Olanda, dove abita una donna di 25 anni, la madre dei quattro bambini ritrovati, accusata dalla polizia locale di aver ucciso i suoi piccoli e di aver nascosto i corpi in altrettante valigie. Si sta occupando del caso il procuratore generale di Leeuwaarden Annette Bronsvoort, secondo cui l'infanticidio sarebbe stato commesso tra il 2002 e il 2010. Ma per conoscere dati certi sulle modalità degli omicidi bisognerà attendere l'autopsia.
Le autorità hanno iniziato ad indagare sulla donna all'inizio del 2010, in seguito ad una soffiata da parte di un vicino di casa della giovane. Immediatamente arrestata, la giovane donna ha inizialmente negato di essere responsabile della morte dei suoi figli, dichiarando di averli dati in adozione. Ma in assenza di documentazione valida non ha potuto continuare a mentire agli inquirenti ed ha iniziato a raccontare come erano andate veramente le cose. Tuttavia restano nascoste le cause dell'infanticidio. Assistente di un dentista di un paese vicino, la donna vive con i suoi genitori e viene descritta dagli abitanti del luogo come una brava persona, carina e magra...nessuno si era mai accorto delle gravidanze, tranne, forse, chi ha fatto la segnalazione alla polizia. Per adesso i genitori della giovane donna, che dichiarano di essere estranei ai fatti ed ignari delle gravidanze, non sono sospettati; ma bisogna ancora appurare che loro non siano stati complici dell'uccisione dei piccoli e dell'occultamento dei loro corpi.
Nel frattempo gli agenti hanno transennato l'edificio in cui è stato fatto il macabro ritrovamento e, in cerca di indizi, setacciano anche il giardino.
Una vicenda del tutto simile risale al 2006, quando un donna olandese venne arrestata e condannata per aver ucciso, soffocandoli, i suoi quattro figli appena nati.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©