Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Il capoluogo di Srinagar è senza corrente da 24 ore

Ondata di freddo e neve, morte circa 140 persone in India

Le ultime due vittime si sono registrate in Kashmir

Ondata di freddo e neve, morte circa 140 persone in India
09/01/2012, 09:01

NEW DELHI - Si contano circa 140 persone morte negli ultimi giorni nell'India settentrionale a causa di un'ondata di freddo invernale che ha provocato intense nevicate sulla catena himalayana. A renderlo noto sono le televisioni indiane, che affermano che le ultime due vittime si sono registrate nella notte in Kashmir, la regione a maggioranza musulmana confinante con il Pakistan, dove si sono registrate le temperature minime della stagione invernale. A causa della neve il capoluogo di Srinagar è senza corrente elettrica da circa 24 ore. Freddo record anche nello stato montano dell'Himachal Pradesh, dove la colonnina di mercurio ha registrato una minima notturna di -7 gradi nella località turistica di Manali. Nel vicino Punjab, uno dei "granai" indiani, popolato dalla setta dei sikh, è caduta la neve per la prima volta dopo decenni. A subire le conseguenze del maltempo sono soprattutto gli abitanti delle baraccopoli, i manovali immigrati e i senzatetto, in particolare nella metropoli di New Delhi, dove le temperature sono scese di diversi gradi al di sotto della media stagionale.





Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©