Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Continuano ad essere diffuse false notizie su Internet

"Orti piccoli fuorilegge", ancora una bufala


'Orti piccoli fuorilegge', ancora una bufala
20/05/2013, 10:24

BRUXELLES (BELGIO) - C'è una bufala che sta girando quasi ossessivamente in questi giorni: l'Unione europea ha dichiarato guerra agli orti dei privati, rendendoli illegali. D'ora in poi, secondo questa notizia, sarà vietato per il singolo individuo avere un orto, se non compra semi geneticamente modificati. 
In realtà, la legge non parla di semi Ogm, ma di semi certificati. Un seme per essere certificato deve avere qualcosa di nuovo (magari anche ottenuto per innesti, come si fa da secoli), dopo di che si presenta una domanda al registro nazionale ed è fatta. E' prassi comunque che va avanti da decenni. La novità è solo l'obbligo per le aziende agricole che hanno più di 10 addetti, ad usare i semi certificati. Le aziende più piccole e i singoli possono usare i semi che vogliono. 
Insomma, all'atto pratico non cambia nulla: le grandi aziende agricole usano comunque semi certificati, di solito, perchè c'è garanzia di una migliore resa e di minori possibilità di una infestazione di malattie. 
Ma se non altro, anche questi allarmisti del web, questi raccontatori di balle professionisti, hanno dimostrato di essere inaffidabili. Peccato che la maggior parte degli internauti non è in grado di capire che la maggior parte della rioba che circola in Internet è spazzatura

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©