Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Disinnescato un secondo ordigno esplosivo

Ossetia: autobomba al mercato, 15 morti e 85 feriti


Ossetia: autobomba al mercato, 15 morti e 85 feriti
09/09/2010, 14:09

VLADIKAVKAZ (OSSETIA DEL NORD) - Una strage ha funestato la giornata degli abitanti di Vladikavkaz, capitale dell'Ossetia del Nord, una delle regioni della Russia. Verso le 11,20 ore locali (le 9,20 in Italia), due persone erano in un mercato della capitale, a bordo di una vettura, quando nella macchina sono esplosi circa 25-30 chilogrammi di tritolo. L'autovettura è andata completamente distrutta ma le schegge hanno compiuto una strage: almeno 15 morti ed 85 feriti tra le persone che erano andate al mercato. Tra i feriti gravi, ci sono 5 bambini, ed uno di loro è in coma. Solo per un colpo di fortuna il bilancio non è stato peggiore: la Polizia ha trovato e disinnescato un secondo ordigno, nascosto vicino all'ingresso del mercato, con un timer che doveva esplodere pochi minuti dopo la prima. Probabilmente l'idea era quella di far esplodere la seconda bomba mentre ci si stava occupando delle prime cure ai feriti.
La situazione è considerata grave anche dal presidente russo Dmitri Medvedev che ha ordinato al suo rappresentante locale, Aleksandr Kloponin, di seguire personalmente la vicenda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©