Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Molte richieste al governo per dargli una medaglia al valore

Pakistan, 14enne sventa attacco kamikaze alla scuola e muore

L'attacco è stato compiuto da un gruppo terrorista sunnita

Pakistan, 14enne sventa attacco kamikaze alla scuola e muore
09/01/2014, 21:35

ILAMABAD (PAKISTAN) - Si chiamava Atizaz Hasan Bangash il ragazzino di quasi 15 anni che lunedì scorso ha sventato un attacco terroristico salvando la vita a circa 2mila studenti che si trovavano all’interno dell’edificio scolastico verso cui si stava dirigendo il kamikaze. Ma nell’avventarsi contro l’attentatore Atizaz Hasan ha innescato l’ordigno con cui il kamikaze voleva mettere a segno l’attentato, perdendo anch’egli la vita.

Il ragazzino era rimasto fuori scuola a Ibrahimzai, una piccola città sciita vicino ad Islamabad, capitale del Pakistan, perché era arrivato tardi. Assieme a lui c’erano anche due suoi amici. Quando un ventenne si è avvicinato al gruppetto di amici dicendo di voler chiedere l’ammissione a scuola, i tre ragazzi si sono accorti subito che lo sconosciuto, in realtà, nascondeva un ordigno. Mentre i due amici del ragazzo sono fuggiti, il piccolo eroe ha cercato di fermare il kamikaze e , nell’agguantarlo, ha innescato l’esplosione.

Il padre del ragazzino, Mujahid Ali Bangash, è orgoglioso di suo figlio. “Mio figlio ha fatto piangere sua madre ma ha evitato che altre madri piangessero i loro figli”. Molti gli appelli affinché al ragazzo venga conferita una medaglia al valore. L’attentato è stato rivendicato da un gruppo radicale islamico sunnita responsabile di molte stragi in Pakistan ai danni degli sciiti, il Lashkar-e-Jhangvi.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©