Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Le cause dell'incidente sono ancora sconosciute

Pakistan: aereo precipita vicino Karachi


Pakistan: aereo precipita vicino Karachi
28/11/2010, 11:11

KARACHI (PAKISTAN) - Durante la notte un aereo cargo con a bordo 8 persone si è schiantato al suolo appena due minuti dopo il decollo dall'aeroporto pachistano di Karachi.
Precisamente si tratta di un Ilyushin Il-76 di fabbricazione russa, decollato alle ore 01,45 (le ore 21,45 in Italia) dall'aeroporto di Karachi, in Pakistan, e diretto a Khartoum, in Sudan. Un testimone riferisce che uno dei motori aveva preso fuoco, ma le autorità locali non sono ancora in grado stabilire quali siano state le cause dell'incidente; pertanto non è stata esclusa ancora nessuna ipotesi, nemmeno quella di un attentato terroristico. Tuttavia alcune tv pachistane sostengono che questa pista sia già stata scartata.
Il cargo è precipitato su un complesso residenziale della Marina, nei pressi del popoloso quartiere di Dalmia, e l'impatto al suolo ha innescato un gigantesco incendio. Oltre alle otto persone dell'equipaggiamento, hanno perso la vita anche tre persone a terra, probabilmente residenti dell'elegante quartiere dove il veicolo è precipitato. Ma il bilancio delle vittime è destinato ad aumentare: le squadre di soccorso hanno già recuperato altri quattro cadaveri, carbonizzati, e continuano a lavorare, anche se ostacolati dalla folla di curiosi accorsi sul posto. Per quanto riguarda i feriti, diverse persone con gravi ustioni sono state ricoverate negli ospedali vicini. Alcuni edifici, fortunatamente vuoti al momento dell'incidente, sono ancora in fiamme e i vigili del fuoco stanno facendo il possibile per tenere l'incendio sotto controllo.
Se l'aereo non si fosse abbattuto su una palazzina ancora in costruzione nella zona della Marina, ma fosse precipitato a qualche centinaio di metri di distanza, su Karachi, città popolata da 18 milioni di abitanti, l'incidente si sarebbe potuto rivelare molto più grave.
Quello di questa notte è il terzo grave incidente aereo verificatosi in Pakistan nel corso degli ultimi mesi. Il primo si è verificato a luglio quando, a causa del maltempo, un aereo passeggeri della Airblue è precipitato nei pressi della capitale Islamabad provocando la morte delle 152 persone che erano a bordo; il secondo, invece, si è verificato agli inizi di novembre, quando un piccolo aereo charter noleggiato dall'Eni è precipitato nei pressi di Karachi a causa di un guasto, provocando la morte di 21 persone, tra cui l'italiano Antonio Sasso.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©