Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'edificio colpito è di proprietà di una famiglia influente

Pakistan, attentato al cinema: almeno 11 morti e 19 feriti

Undici giorni fa esplose un'altra sala

Pakistan, attentato al cinema: almeno 11 morti e 19 feriti
11/02/2014, 15:35

ISLAMABAD – Undici morti e diciannove feriti. Questo è il bilancio provvisorio delle tre esplosioni che hanno colpito un cinema di Peshawar, nel Pakistan settentrionale. Lo si apprende da alcuni portali locali, che citano fonti del vicino Lady Reading Hospital. L'edificio colpito, durante la proiezione di un film, è il cinema Shama, la più antica sala cinematografica della città, di proprietà dell'influente famiglia locale Bilour.

In sala c’erano all’incirca 70 spettatori al momento dello scoppio, un attentato che giunge dopo  appena undici giorni dall'esplosione che ha fatto cinque vittime in un altro cinema della cittaà, il Picture House, nel quartiere di Kabuli Bazaar. La famiglia Bilour, propietaria del cinema colpito oggi, conta numerosi dirigenti del laico Partito nazionale Awami.

La sala trasmette soprattutto film di Bollywood e i gestori hanno dichiarato che nei giorni scorsi avevano ricevuto lettere anonime che minacciavano attentati se la sala non fosse stata chiusa. Gli integralisti considerano cinema e musica, così come altre forme d'arte e di spettacolo, contrari ai precetti dell'Islam.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©