Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Ha bruciato alcune copie del Corano

Pakistan, bimba down di 11 anni rischia pena di morte

Gesto blasfemo, ora rischia la condanna

Pakistan, bimba down di 11 anni rischia pena di morte
19/08/2012, 18:47

PAKISTAN - Rischia la pena di morte per aver bruciato alcune copie del Corano. Una bambina di 11 anni, cristiana e affetta da sindrome di Down, è stata arrestata e accusata di blasfemia in Pakistan. Rischia ora la condanna a morte in quanto il suo gesto è considerato offensivo nei confronti della religione musulmana. A darne notizia è la Comunità cristiana di Islamabad, spiegando che la bambina è stata arrestata venerdì nella capitale, nell'area di Umara Jaffar. Il quotidiano "Express Tribune" ha contattato il commissariato di zona, che ha confermato la notizia e le accuse contro la bambina.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©