Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Il ministro Mian Hussain: 'Attueremo misure di sicurezza'

Pakistan, distrutte tre scuole da un'esplosione


Pakistan, distrutte tre scuole da un'esplosione
23/09/2010, 19:09

ISLAMABAD - Durante la notte, in prossimità della città pakistana di Peshawar, sono state distrutte da un’esplosione due scuole femminili e una maschile. A renderlo noto è il canale Samaa TV. La polizia locale sospetta che sia opera dei talebani attivi nelle zone di confine con l'Afghanistan, che intendono ora estendere il loro controllo anche sul capoluogo della provincia Pashtun. Il bilancio non è tragico: difatti, non si sono registrate vittime, in quanto le esplosioni sono avvenute quando gli istituti erano chiusi.
Il ministro dell'informazione provinciale Mian Iftikhar Hussain ha dichiarato che il governo proseguirà le operazioni contro i militanti, nonostante i loro attacchi a scuole e forze di sicurezza e ha poi aggiunto: "Stiamo lavorando su un piano per contrastare la minaccia a studenti, insegnanti e istituzioni educative. Gli estremisti hanno trovato rifugio alla periferia di Peshawar ma stiamo attuando misure di sicurezza per fermare la guerriglia".
L'episodio richiama alla memoria l'avvenimento  dello scorso febbraio quando una scuola di Adezai, alle porte di Peshawar, fu fatta saltare in aria da talebani pakistani. Anche in quel caso non si registrarono vittime.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©