Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Le immagini arrivano dalla tv panaraba Al Aan

Pakistan: donna lapidata dai Talebani


Pakistan: donna lapidata dai Talebani
27/09/2010, 18:09

Nord del Pakistan: una donna giace al suolo; è legata e circondata da una ventina di uomini armati di sassi.  Chiede aiuto ed implora pietà ma la lapidazione comincia e non si ferma fin quando il corpo resta immobile; annegato nel sangue dei tagli inflitti dai violenti e dolorosissimi colpi subiti.
La crudissima scena è stata ripresa da un telefono cellulare ed inviata all'emittente americana Abc. Stando alla ricostruzione fornita anche da Rainews24, gli artefici del massacro sono un gruppo di miliziani talebani. L'emittente statunitense ha comunque precisato di aver ricevuto materiale e descrizione dell'accaduto direttamente dalla televizione panaraba Al Aan; da anni impegnata nella lotta per i diritti delle donne. Il video, che sarebbe stato girato circa due mesi fa, avrebbe dunque testimoniato una lapidazione compiuta ai danni di una ragazza che era stata scoperta in compagnia di un amante. A causa del contenuto troppo violento, però, soltanto una parte del filmato è stata mandata in onda. Nella parte visibile, però, si nota chiaramente la vittima con il volto coperto da un sacco nero che riceve sassate per circa un minuto prima di smettere di muoversi. Scene orribili e sconvolgenti che, incredibilmente, stanno suscitando molto meno interesse e scandalo della lapidazione (scongiurata) di Sakineh.
Misteri, nemmeno poi tanto tali, dell'emotività collettiva indotta in maniera strumentale e a seconda degli interessi internazionali contingenti che di quest'ennesima vittima del fondamentalismo religioso non ci lascerà nemmeno conoscere il nome.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©