Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Falsamente accusata, aveva rifiutato offerta di matrimonio

Pakistan: giovane frustata in pubblico dai talebani



Pakistan: giovane frustata in pubblico dai talebani
03/04/2009, 17:04

Una ragazza 17enne pakistana è stata condannata ad essere frustata in pubblico, nella fortezza di Matta, nella valle di Swat, in Pakistan. Un uomo la teneva ferma per le gambe, uno per la testa e le braccia e il terzo le ha somministrato 34 frustate, con violenza. La sua colpa? Era stata accusata di essere uscita con un altro uomo che non era il marito. E questo per i talebani non è ammissibile, in base alla loro distorta interpretazione del Corano. Infatti, la valle di Swat, anche se fa parte del Pakistan, è stato ceduto di fatto ai talebani, che amministrano la giustizia secondo la sharia, che è la trasposizione in legge di una pessima interpretazione del Corano.  E queste sono le conseguenze.
Tuttavia c'è da notare un dettaglio: pare che in realtà le accuse contro la ragazza siano state montate dal comandante talebano che l'ha condannata e frustata, per il semplice motivo che la ragazza ha rifiutato di accettare la sua proposta di matrimonio. Come si vede, i pessimi credenti islamici usano un libro sacro per i propri comodi. Come qui c'è chi fa lo stesso con la Bibbia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©