Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

PAKISTAN: KAMIKAZE AL FUNERALE, 12 MORTI


PAKISTAN: KAMIKAZE AL FUNERALE, 12 MORTI
21/11/2008, 11:11

E' di almeno dodici morti e quaranta feriti il bilancio di un attentato suicida a Dera Ismail Khan, capoluogo del Bajaur, una delle remote aree tribali semi-autonome del Pakistan nord-occidentale confinanti con l'Afghanistan. Stando a fonti governative, un kamikaze si e' mescolato ai fedeli sciiti che stavano partecipando al funerale di un loro correligionario, assassinato ieri, e si e' poi fatto saltare in aria in mezzo alla folla, provocando la strage. Testimoni oculari hanno peraltro fornito versioni in parte contrastanti dell'accaduto: sembra infatti che un attentatore avesse colpito gia' in serata, all'uscita di una moschea sciita dove erano appena terminate le preghiere di fine giornata, uccidendo alcune persone tra cui un anziano capo tribu' titolare del sito religioso, Haji Rehmatullah, noto per la sua ostilita' nei confronti della guerriglia. Al pari delle altre aree tribali, il Bajaur e' una roccaforte di 'al-Qaeda' e dei Talebani infiltrati da oltre frontiera; i seguaci di entrambi i movimenti sono sunniti, e tra i loro alleati ci sono gruppi fanaticamente anti-sciiti, come 'Lashkar-i-Janghvi'. Un analogo massacro ai danni della comunita' sciita locale era stato perpetrato nella stessa cittadina lo scorso 19 agosto: all'epoca rimasero uccise 23 persone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©